Imprese, si rafforzano segnali negativi

Si rafforzano per le imprese piemontesi i segnali negativi emersi a giugno. Tra le province peggiorano le attese a Novara e Verbania. Sono le indicazioni dell'indagine sul quarto trimestre 2018 di Confindustria Piemonte, Unioncamere Piemonte, Intesa Sanpaolo e UniCredit. Nel manifatturiero sono più deboli quasi tutti gli indicatori. In particolare le attese sulla produzione restano positive, ma perdono quasi 3 punti percentuali rispetto alla precedente rilevazione. Stesso andamento per ordini e livelli occupazionali. In lieve calo la propensione all'investimento. Nei servizi migliorano i saldi su produzione e ordini, sono stabili gli investimenti, rallenta l'occupazione. "I dati vanno visti con grande cautela per l'estrema fluidità del quadro politico ed economico. In Piemonte ulteriore incertezza deriva dall'assenza di una proposizione chiara sui cantieri per la Torino-Lione e il Terzo Valico e dalle indefinite prospettive dell'automotive", commenta Fabio Ravanelli, presidente di Confindustria.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. NuovaPeriferia
  2. Quotidiano Piemontese
  3. Quotidiano Piemontese
  4. La Stampa
  5. La Stampa

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sciolze

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...